STORIA E PRATICA DELLE ARTI MAGICHE

29,90

Un mondo invisibile si nasconde dietro il velo della materia; una realtà intangibile eppure concreta quanto gli oggetti che ci circondano, nella quale si celano forze ed entità occulte, che hanno sempre accompagnato l’uomo. “Magia” è il termine con cui si è definita la conoscenza di questo reame nascosto. Ma la magia non è una sapienza puramente teorica. La magia è un’arte: una conoscenza operativa volta a comprendere il mondo invisibile per ottenere effetti sul mondo visibile (e viceversa). In questa forma di sapere, non è possibile separare conoscenza, esperienza e pratica.

Storia e pratica delle arti magiche è la prima storia della magia che cerca di fondere questi tre aspetti della scienza occulta, narrando la storia della magia attraverso la descrizione delle molteplici pratiche che, fin dal passato più remoto, hanno permesso all’uomo di entrare in contatto con il lato nascosto delle cose e comprenderne le leggi. Un’arte che, a partire dalle radici sciamaniche e dai riti misterici, passando per la Teurgia greca, la stregoneria e la Goezia medievale, la magia salomonica giudaica, l’alta magia cerimoniale rinascimentale, fino ad arrivare alla magia iniziatica moderna della Teosofia o della Golden Dawn, per approdare alla Wicca e alla Chaos Magick, non ha mai smesso di evolversi, con un impatto di estrema importanza, eppure ancor troppo sottovalutato, sulla conoscenza umana.


Solo 1 pezzi disponibili

Autore

Casa Editrice

Questo sito utilizza i "cookies" per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Utilizzando il nostro sito, accetti la nostra Privacy Policy.